La miopia è quell’ametropia nella quale, in condizioni di refrazione statica, i raggi luminosi che provengono da distanza infinita vengono messi a fuoco davanti alla retina in quanto il potere refrattivo del diottro oculare è eccessivo rispetto alla lunghezza del bulbo. Perché i raggi luminosi vadano a fuoco sulla retina di un occhio miope occorre che essi siano divergenti, che essi abbiano cioè, alla loro incidenza sulla superficie corneale, una vergenza negativa tale da neutralizzare l’eccesso di vergenza positiva che viene loro impressa dal diottro oculare. Questi raggi divergenti originano da un punto situato a distanza finita dall’occhio che si chiama punto remoto; esso rappresenta il fuoco coniugato della retina dell’occhio miope in condizione di refrazione statica. I raggi paralleli possono essere messi a fuoco sulla retina solo quando una lente negativa li rende divergenti come se provenissero da un punto remoto. L’errore rifrattivo della miopia viene dunque corretto anteponendo all’occhio una lente negativa il cui fuoco principale coincide con il punto remoto. L’entità della miopia è determinata dal valore diottrico della distanza dall’occhio del punto remoto, cioè dall’inverso della distanza in metri. Una miopia che abbia un punto remoto a 0,5m è una miopia di 2D. In base alla sua entità la miopia può essere definita lieve (fino a 3D) di medio grado (da 3 a 6D) e elevata (oltre 6D). Diversi sono i fattori che possono produrre una refrazione miopica:

- una lunghezza eccessiva del bulbo oculare il cui diametro antero-posteriore risulta superiore alla media (miopia assiale);

- una curvatura corneale e/o del cristallino superiore alla norma (miopia da curvatura);

- un indice di refrazione del nucleo lenticolare superiore alla norma (miopia da indice).

Nella stragrande maggioranza dei casi la miopia è di natura assiale. La normalizzazione completa della situazione ottica e accomodativa di una miopia si ottiene solo prescrivendo la correzione totale del vizio rifrattivo da usare a permanenza. L’ ipocorrezione della miopia non è mai indicata per ragioni terapeutiche o profilattiche. La correzione della miopia consiste nel prescrivere la minor lente negativa che permette di ottenere il miglior visus. Non ha senso rinunciare ad un ottimizzazione del visus nel timore infondato che una correzione totale possa risultare in qualche modo dannosa o favorire l’incremento della miopia. Tuttavia negli esami soggettivi della refrazione occorre tener presente che nelle miopie  elevate il paziente può spesso rifiutare la lente più esatta in favore di una più debole solo perché la prima fornisce immagini che gli appaiono più piccole e troppo diverse da quelle che egli è abituato a percepire. Inoltre un soggetto assuefatto da lungo tempo a vedere delle immagini grandi e sfuocate viene disturbato  dalle immagini piccole e nette prodotte dalle lenti negative in quanto risultano alterate le sue abitudini percettive.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Trovaci su Facebook

 
Consigliato da Top Negozi
 

Contatti

Venditalentiacontatto
Piazza Italia 25 13045 Gattinara (VC)
Partita Iva 02442690026
REA VC - 190215

info@venditalentiacontatto.com

 

© 2017 venditalentiacontatto.com. creazione sito web fabriziopalazzo.com.

Tutte le lenti a contatto in vendita in questo negozio online sono conformi alle disposizioni ed ai requisiti essenziali di sicurezza imposti al fabbricante secondo la Direttiva 93/42/CEE sui dispositivi medici.
Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d'uso. Verificare l'assenza di controindicazioni dal medico oculista.
Venditalentiacontatto non è agente, né rappresentante, né concessionario, né distributore, né licenziatario dei marchi e dei prodotti mostrati e/o pubblicati su questo sito che sono realizzati, pubblicizzati e distribuiti dai rispettivi proprietari / produttori.